Occhio al sonno

Lug 25, 2023 | Cibo e salute, Lifestyle

Vedi bene, dormi meglio. 1 italiano su 3 non chiude occhio e ha disturbi del sonno.

Nella vita tenere gli occhi aperti è sempre molto utile, ma di notte decisamente no. L’insonnia e i disturbi del sonno rappresentano un problema molto serio per tante persone. Condizionano la qualità della vita, perché chi non dorme bene risente di una non perfetta condizione fisica, e a volte psicologica, anche di giorno, con una conseguente peggioramento del rendimento nelle normali attività quotidiane. Può succedere, infatti, che proprio quando ci servono concentrazione ed energia queste improvvisamente vengano a mancare. Equilibrare efficacemente il rapporto tra sonno e veglia è la chiave per riportare l’armonia nella nostra vita. Non dimentichiamoci che durante il riposo notturno il nostro cervello continua ad essere in piena attività e rielabora le informazioni raccolte nelle attività diurne; quando questo meccanismo entra in difficoltà ci sentiamo stanchi e possono nascere dei problemi anche per la nostra salute. In questo caso è fondamentale parlarne con il proprio medico di fiducia che saprà indicare le più opportune contromisure.

Te lo leggo negli occhi

Alzarsi dal letto dopo una nottataccia diventa un’operazione un po’ complicata: una sensazione di malessere generale ci rende meno reattivi e quando, come ogni mattina, raggiungiamo lo specchio possiamo subito osservare negli occhi i segni di una certa stanchezza. Potremmo notare rossore e gonfiore, provare bruciore, sensibilità alla luce e avere la vista offuscata: tutto questo potrebbe significare che i muscoli intorno agli occhi non hanno goduto di un riposo adeguato. Le palpebre hanno un ruolo determinante per mantenere umide le cornee e di notte riescono a raggiungere questo scopo quando le coprono; se il sonno è disturbato ecco che nascono i problemi che abbiamo appena descritto. L’umidità dell’occhio è indispensabile, altrimenti si inaridisce e si irrita e i sintomi, come abbiamo visto, sono certamente fastidiosi e molti di questi possiamo ritrovarli nella Sindrome dell’occhio secco, dove può giocare un ruolo importante anche la cattiva qualità del sonno. Le cause dell’insorgenza della DED (l’acronimo della definizione in inglese Dry Eye Disease, che ritroviamo nella letteratura medica-scientifica) sono molteplici e secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità è “tra i disturbi più ignorati e sottovalutati della società moderna“, sebbene colpisca un uomo su quattro dopo i cinquanta anni e quasi tutte le donne durante la menopausa. Secondo quanto riportato dal sito oculistaitaliano.it (qui l’articolo dedicato al tema che stiamo trattando) le ricerche e le indagini più recenti, avrebbero evidenziato quanto l’apparato visivo sia determinante nella regolazione dell’orologio circadiano, del ciclo sonno-veglia. Per questo prendiamoci cura di questa patologia e qualora dovesse insorgere rivolgiamoci a uno specialista.

Non va dimenticato, infine, che tra le possibili ulteriori conseguenze di un riposo difficile ci sarebbero i tanto odiati inestetismi quali rughe, occhiaie e borse.

Non perdiamoci d’animo: le soluzioni ci sono

Ma non perdiamoci d’animo, per fortuna possiamo tentare di rimediare: per esempio correggendo alcuni comportamenti che apparentemente sembrano ininfluenti, ma che in realtà ci impediscono di dormire tranquillamente. Spesso, infatti, le cause dei disturbi del sonno sono legate ad alcune azioni errate che facciamo abitualmente, a volte, senza pensarci troppo, che se cambiate porterebbero benefici inaspettati. Guardate gli ultimi post e messaggi prima di addormentarvi? Sarebbe meglio non farlo e rimandare l’uso dei device al giorno seguente; la stessa cosa vale per pc e tv, non sono amici del relax in camera da letto, dove invece non devono mai mancare gli arredi giusti e i loro complementi. Sì perché ogni dettaglio è importante: dal letto al cuscino, dalle lenzuola al materasso. Non deve mai mancare la qualità, perché è lei che ci garantisce l’efficacia del prodotto. Fate le più opportune considerazioni sui materiali e affidatevi alle realtà produttive che hanno saputo confermarsi sui livelli più alti per quanto riguarda comfort, materie prime ecocompatibili e design. La collezione di materassi FluxAir by Pininfarina di Morfeus (video) nasce da una ricerca costante. Un accurato sviluppo di materiali innovativi e indagini sempre più approfondite sull’ergonomia e sulla fisiologia del sonno, hanno dato vita ad un nuovo mondo che fa del sonno il momento privilegiato per curare, rigenerare e prevenire.

Attenzione

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

Nella stessa categoria

Feb 11, 2020

Lo yoga del sonno

A fine giornata lo stress ti ha irrigidito e non riesci a rilassarti? Prova lo yoga da materasso prima di dormire....

Altre News dal Magazine