Lato estivo e lato invernale del materasso: scopri tutte le differenze

Metteresti mai un maglione di lana in estate o una t-shirt di cotone in inverno? No, vero? Per lo stesso motivo è importante riconoscere il lato estivo e il lato invernale di un materasso.
Anche se farlo è molto semplice (basta infatti controllare l’etichetta apposita) scopriamo insieme quali sono le differenze e perché è importante rispettare questa distinzione.

Lato estivo e lato invernale del materasso: l’origine di questa distinzione

Come nel mondo dell’abbigliamento, anche nel mondo dei materassi il lato estivo e quello invernale si differenziano per il materiale scelto e il comfort assicurato.
La distinzione tra i due lati nasce tanto tempo fa, con i primi materassi con struttura a molle. Se prima la lana era il materiale protagonista dell’intera struttura, da questo momento la si inizia a utilizzare solo per una parte dell’imbottitura e in combinazione con il più fresco cotone. Di conseguenza nasce l’abitudine di identificare il lato con la lana come invernale e quello con cotone come estivo.
Nel corso del tempo, anche se i materiali si sono evoluti, questa distinzione è stata mantenuta, anche per una questione di manutenzione: la distinzione aiuta a ricordare di ruotarlo almeno due volte l’anno anche se le norme di manutenzione prevedono rotazioni molto più frequenti. Girare il materasso è infatti una pratica fondamentale per mantenerlo sempre in buona salute!

Due lati, due modi di intendere il benessere notturno

Oggi, nei prodotti che hanno due lati di portanza diversa, il lato invernale generalmente identifica la superficie più morbida e avvolgente e quello estivo la superficie più rigida. Se il primo chiaramente ci permette di sentire più caldo, il secondo ci aiuta a mantenere il corpo più staccato dal prodotto favorendo una maggiore circolazione dell’aria.
Al posto di cotone e lana, abbiamo invece soluzioni sempre più innovative. Come il memory, materiale molto avvolgente e quindi utilizzato tipicamente per il lato invernale, che oggi è disponibile anche per il lato estivo. L’esempio lo troviamo nel materasso memory Mistral che ha memory tradizionale su un lato e memory con freschissimo v-gel sull’altro lato. Il risultato? Un comfort in tutte le stagioni.

Lato estivo e lato invernale: perché è importante ruotare il materasso

Come ci racconta la nostra guida alla manutenzione corretta del materasso, la rotazione periodica è importante e non va dimenticata. Cambiare il lato quando arriva l’estate o l’inverno, è altrettanto fondamentale per riposare bene.
Il motivo è semplice: oltre a garantire una temperatura corretta in ogni stagione, rivoltare il materasso evita deformazioni e avvallamenti nei punti dove il corpo esercita più pressione.