La camera da letto ideale

Accogliente, sicura e protettiva: la stanza da letto è il luogo dove trascorriamo circa un terzo della nostra vita. Perché il riposo sia efficace e tranquillo, l’ambiente deve avere determinate caratteristiche. Scopriamo insieme quali.

Il letto, il Re della camera

Protagonista assoluto delle nostre camere è il letto, vero fautore di un #buonsonno.
È consigliabile disporlo a 60 cm da ogni altro ingombro e prestare attenzione all’orientamento: mentre dormiamo, il nostro capo dev’essere orientato verso nord e i nostri piedi verso sud. Questa posizione favorisce lo scarico elettrico del corpo.
Altra indicazione riguarda la testata del letto. Soprattutto nelle zone con un clima più rigido, non andrebbe appoggiata alle pareti perimetrali perché potrebbe aumentare umidità e freddo durante il sonno.

Aperture e illuminazione

In una stanza da letto sono importanti anche aperture e sistemi di oscuramento, che possono favorire un corretto ricircolo dell’aria e un sonno senza fattori di disturbo (mentre dormiamo, la stanza dev’essere completamente buia).
Le normative vigenti prevedono un punto luce ogni 15/20 mq di superficie e una lampada per ogni posto letto. La luce va scelta in modo che sia accogliente e soffusa. Solo in questo modo l’ambiente sarà accogliente e protettivo.

Colori e temperatura

Anche i colori delle pareti e delle pavimentazioni sono importanti. No a tonalità troppo vivaci, sì a colori pastello caldi o freddi oppure a tinte neutre come il bianco avorio o il beige.
Il materiale più consigliato per il pavimento è il legno, perché ha ottime caratteristiche isolanti. Anche la moquette, morbida e calda, è consigliata. Tuttavia non assicura lo stesso livello di igiene del parquet.
La temperatura ottimale della camera è tra i 18 e i 20 gradi tutto l’anno. L’ambiente non dev’essere infatti né troppo freddo né troppo caldo.