Decalogo del Buonumore

Se l’umore è lo specchio della condizione fisica, il buonumore corrisponde a risorse personali elevate. Ne è convinto Robert E. Thayer, docente di psicologia alla California State University che ha riassunto l’umore in 4 livelli di energia:

– Stanchezza tesa, stanchi e stressati;
– Stanchezza calma, stanchi ma non stressati;
– Energia tesa, stress da carico di lavoro eccessivo ma poco produttivo;
– Energia calma, energia senza tensione.

Thayer ha stilato una sorta di decalogo del buonumore, regole semplici da seguire che migliorano l’umore, tutte testate ovviamente e provate da studi specifici.

  1. Se vi sentite giù di tono, una passeggiata, anche solo di dieci minuti, a passo veloce, preferibilmente in mezzo al verde, può darvi la carica positiva per almeno una o due ore.
  2. Piazzate i vostri impegni più gravosi quando l’energia è elevata: dalle 11 alle 13 e dalle 18 alle 19. l’energia è più bassa dopo la sveglia, dalle 15 alle 17 e tocca il fondo alle 22.
  3. Osservate le reazioni del vostro organismo alla caffeina, al cibo, alla musica. Cosa vi
    fa sentire meglio e quanto dura la sensazione?
  4. Ascoltate musica per aumentare la produzione di noradrenalina, ormone fondamentale per migliorare l’umore. Jazz, rock, musichette spensierate ed allegre, ognuno ha la sua musica del buonumore.
  5. Schiacciate un pisolino ristoratore, ovvero di non più di 15-30 minuti, altrimenti ci si risveglia ancora più intorpiditi.
  6. Cercate la compagnia degli altri, la buona compagnia e sottolineiamo buona. Chiamare un amico e fare due chiacchiere, prendersi un caffè insieme a volti amici, fa sentire meglio.
  7. Meditate, vi sarà utile per addormentare l’autocoscienza, fonte di preoccupazioni ed ansia, e risvegliare la corteccia prefrontale, origine di sensazioni di gioia, felicità, entusiasmo, ed energia.
  8. Sorridete…con gli occhi. L’espressione positiva ha effetto anche sul cervello. La faccia non solo manifesta l’emozione ma contribuisce ad attivarla. Sorprendente ma vero. Testato.
  9. Niente farmaci e pillole della felicità per risollevare l’umore, che danno sollievi momentanei quanto illusori.
  10. Dimenticatevi di voi stessi e fate buone azioni. Il vero egoismo è l’altruismo. Il piacere si trova nel prendersi cura di sè ma il benessere deriva da cordialità, umanità e messa a disposizione, disinteressata, delle potenzialità personali.

 

Seguendo questi dieci semplici consigli, raggiungere il tuo benessere psico-fisico ottimale sarà un gioco!

 

Dalla linea Comfort Line, non puoi che trovare il materasso del buonumore:
https://www.morfeus.it/prodotto/materasso-molle-insacchettate-gemini/