Come dormire più a lungo: i consigli da seguire

Dormire 6 o 7 ore non è un problema, se la qualità del sonno è buona. Se le ore però sono 5 potresti incorrere in complicazioni che, nel lungo periodo, potrebbero minare il tuo benessere.
Niente paura però: ecco alcuni consigli da mettere in pratica per dormire più a lungo.

1) Non cambiare orari: andare a dormire e alzarsi sempre alla stessa ora è molto importante per regolare il ritmo sonno-veglia. Per questo, anche se hai dormito poco, cerca di non restare nel letto di più la mattina. Rischieresti di modificare il tuo ritmo biologico.

2) Prova a rinunciare al pisolino: una delle cause di una dormita notturna più corta potrebbe essere il riposino dopo pranzo, soprattutto se è più lungo di un’ora o effettuato dopo le 16. Prova a rinunciarci per un po’ e vedi che effetto ti fa.

3) Cerca di rilassarti
: questo è un consiglio apparentemente banale ma sempre valido. Prima di andare a letto è molto importante cercare di allontanare stress, ansia e sgombrare la mente. Come fare? Evitando di usare apparecchiature tecnologiche e optando per tecniche di rilassamento come yoga, meditazione, lettura e ascolto di buona musica.

4) Prepara la stanza: una stanza troppo illuminata o calda può disturbare il tuo riposo. La camera da letto ideale dev’essere infatti buia e con una buona temperatura. Quindi arieggiala durante il giorno ed elimina ogni fonte luminosa. Solo in questo modo potrai favorire un buonissimo riposo.

5) Cambia materasso: un altro importante motivo per cui il tuo sonno può essere disturbato è l’inadeguato supporto. Il materasso potrebbe avere troppi anni sulle spalle oppure non rispondere alle tue esigenze. Questo supporto, infatti, può fare davvero la differenza quando si tratta di riposare bene e dev’essere come un abito: su misura per il tuo benessere. Nella nostra sezione #ioscelgo, puoi trovare alcuni spunti per capire qual è il modello più adatto a te.