I colori del sonno

La nostra vita emotiva non è in bianco e nero. I colori condizionano l’umore e perfino il sonno. La conoscenza del loro significato psicologico può rivelarsi uno strumento efficace per ispirare e guidare l’arredamento della propria stanza da letto. Quanto incide la tinta delle pareti sulla qualità delle nostre dormite? Nonostante la luce spenta e gli occhi chiusi, la risposta è: molto.

Qual è il colore che ci fa dormire meglio?
Il colore più adatto a ispirare la benevolenza di Morfeo è l’azzurro. Chi dorme in una stanza con le pareti azzurre riposa mediamente più ore. Esisterebbero effetti benefici dell’azzurro sulla qualità del nostro riposo, sul cuore e sulla pressione sanguigna. La spiegazione è molto probabilmente in particolari ricettori della retina molto sensibili a questo colore e legati alla regolazione dei bioritmi.
Le pareti della tua stanza non sono azzurre? Allora, cosa aspetti? Armati del colore giusto e del pennello per rinvigorire il buon sonno e… per essere alla moda! Proprio così. Fra i 10 colori della moda primavera/estate 2016 spicca l’azzurro serenity, una tonalità capace di trasmettere tranquillità e positività.

Esistono altre tinte in grado di conciliare il buon sonno?
Sì, non c’è soltanto l’azzurro. Tendenzialmente, tutte le tonalità pastello conciliano il buon sonno. Il giallo opaco fornisce un valido aiuto alla creazione di ambienti rilassanti, mentre il verde risveglia l’ottimismo.
Sorprendono l’arancione, che favorisce il rilassamento dei muscoli e contribuisce a rendere l’atmosfera rassicurante, e l’argento. Sarà forse perché i suoi riflessi richiamano quelli della luna? Sensibilità poetica a parte, questi colori aiutano a riposare bene.

Quali sono i colori da evitare?
Non può mancare la lista delle tonalità che rendono il sonno più agitato e meno rigenerante. Il bianco e il marrone richiamano troppo il lavoro, il grigio rattrista l’umore. Sono sconsigliati anche il rosso e, soprattutto, il viola. Proprio il viola è considerato il colore meno indicato per l’ambiente dove dormiamo perché mantiene desta l’eccitazione e risveglia i pensieri che ci hanno impegnato durante la giornata.

Per lunghe dormite rigeneranti, lasciati cullare dai colori giusti e, visto che la bella stagione è iniziata, dedica del tempo all’attività fisica. Le passeggiate in bicicletta aiutano a riposare bene.