Dormire nudi: la scelta giusta per una notte senza pensieri

Se a un matrimonio è consigliata l’eleganza e in palestra bastano pantaloncini, t-shirt e un paio di scarpe da ginnastica, qual è la “mise” giusta per una notte a tutto riposo? La risposta può essere davvero inaspettata. Scopriamo insieme perché.

Dormire nudi è la scelta giusta

Tutti gli esperti sono d’accordo: l’abbigliamento giusto per dormire bene è quello che… non prevede vestiti.
Dormire nudi è infatti meglio di una costosa crema antirughe. Il perché è semplice: la nostra pelle, quando è libera da ogni vestito, può finalmente respirare. In questo modo prende il via un utilissimo processo di ossigenazione che permette un naturale rinnovamento cellulare che rallenta l’invecchiamento e previene ogni ruga.

Inoltre, visto che il nostro organismo durante la notte è in grado di regolare in autonomia la sua temperatura per farci sentire bene, dormire nudi permette di evitare di sentire troppo caldo a causa di pigiami troppo pesanti. E se la notte è riposante, come ben sappiamo, lo stress sarà minore.

Dormire senza vestiti è anche un ottimo modo per stimolare il desiderio sessuale. E non lo diciamo noi, ma la scienza: due corpi nudi a contatto attivano l’ossitocina, l’ormone dell’amore. Che può migliorare, e non di poco, i rapporti di coppia.

E se non vuoi rinunciare al pigiama?

Considerato che la scelta migliore è dormire senza vestiti, se proprio senti la necessità di coprirti cerca qualcosa di super comodo, che sia come una seconda pelle.

Via libera quindi ad indumenti larghi e leggeri, anche in inverno. No a pantaloni e maglie elasticizzate o strette e massima attenzione al materiale.
Il cotone è sicuramente la scelta migliore per una notte senza pensieri. Da evitare invece tutta la gamma di tessuti sintetici e il nylon, che non permettono alla pelle di respirare.