Dormire in aereo

Tempo di viaggi, di vacanze, di tempo libero! Viaggi in aereo e non riesci a chiudere occhio?
Esistono alcuni rimedi per ingannare il jet lag che ti permetterà di riposare bene anche durante gli spostamenti in aereo.

Il Professore di Medicina e Salute Globale David Hamer dell’Università di Boston ha messo a punto dei piccoli accorgimenti per affrontare con più naturalezza il tuo prossimo viaggio.

Nei giorni che precedono la partenza, regola il tempo del riposo avvicinandoti in modo graduale al fuso orario della tua meta e agevolando l’adattamento al a nuova meta. Così potrai adattare i tuoi bioritmi e il tuo orologio biologico rendendo meno traumatico l’arrivo.

Mangiare e bere poco mentre si è a bordo è decisivo: si suggerisce di nutrirsi solo all’effettivo stimolo della fame e non di mangiare guardando l’orologio.
L’assunzione di alcool è sconsigliata perché riduce l’indice di idratazione corporea, molto meglio bere tanta acqua che aiuta a restare svegli.

Mal di testa, nausea, spossatezza possono essere dei sintomi dati dall’irresponsabile utilizzo
di alcuni prodotti farmaceutici. Niente di più sbagliato! I farmaci possono peggiorare la situazione e quindi fate attenzione anche al dosaggio della melatonina, ormai nota per le proprietà di regolazione del ritmo veglia/sonno.

Ultimo consiglio è quello che di sentirsi uno del posto! Appena si è arrivati, comportati come chi vive in quel Paese: dormi quando è notte e cerca di stare sveglio di giorno. Consuma pasti alle ore in cui anche gli altri fanno pausa per mangiare.

E ora prendi un bel biglietto aereo e… buon viaggio!