Addormentarsi in due minuti

Un metodo infallibile direttamente dall’esercito degli Stati Uniti.
Ecco come i Marines americani riescono a buttarsi tra le braccia di Morfeo in pochi e semplici passi.

Sempre più spesso prendere sonno risulta difficile e si ricorre a strategie personali e talvolta mirabolanti mettendo in pratica piani diabolici di sonnolenza.
Questo impedimento aumenta il livello di stress e si diventa nervosi e nevrotici a fissare il soffitto ed essere in preda ai pensieri più svariati.
Dai Marines americani arriva a noi una tecnica, rimasta “top secret” per molto tempo, con cui è possibile prendere sonno in pochissimi minuti nonostante l’ambiente non favorevole, situazioni di grande stress, guerre e lontano da casa.
Si crede che il metodo sia stato inventato per garantire che i soldati non commettessero errori a causa della stanchezza e per concedergli un giusto e meritato riposo.

Ecco il metodo diviso per precisi passaggi, partendo dall’ambito fisico per agire poi in quello psicologico:
– rilassare i muscoli del viso, compreso lingua, mascella e i muscoli intorno agli occhi
– abbassare il più possibile le spalle, rilassare la muscolatura delle braccia dall’alto verso il basso, un braccio alla volta
– espirare, dal petto verso le gambe, rilassare partendo dalle cosce lavorando verso il basso
– dedicare 10 secondi per svuotare la mente prima di pensare a una delle tre seguenti immagini: 1) sei sdraiato su una canoa in un lago calmo con un cielo azzurro sopra di te; 2) sei sdraiato su un’amaca di velluto nero in una stanza buia; 3) ripeti a te stesso “non pensare, non pensare, non pensare” per altri 10 secondi.

La tecnica è efficace per il 96% delle persone dopo almeno sei settimane di pratica.
Provare per credere, cosa aspetti? Buono sonno.