Guida alla corretta manutenzione e pulizia del materasso

Mag 9, 2016 | Prima di Domani

Un materasso non è come un diamante, non dura per sempre. Se però è di qualità, la sua vita può essere lunga e ricca di soddisfazioni. Molto comunque dipende da te: per mantenere in forma lo spazio dedicato al buon sonno è fondamentale una corretta manutenzione e pulizia del materasso. Scopriamo insieme come fare.

1) Parti con il piede giusto: per consentire un assestamento equilibrato, nei primi 90 giorni dall’acquisto cerca di girare il materasso (testa-piedi e sopra-sotto) almeno due volte al mese. In seguito esegui questa operazione all’incirca ogni tre mesi;

2) Fai attenzione alla rete: il materasso va appoggiato su reti o basi di ottima qualità. È quindi molto importante assicurarti che quella in tuo possesso sia adatta al tuo modello. Il rischio di rovinarlo prima del tempo è infatti dietro l’angolo;

3) No all’acqua! I materassi sono come i gatti: non amano l’acqua. Quindi per una corretta manutenzione e pulizia del materasso non affidarti a panni bagnati o elettrodomestici a vapore. Rischieresti di creare un ambiente umido che potrebbe far proliferare acari e batteri.
In caso di macchie, la soluzione è una sola: consultare il libretto di manutenzione e pulizia del materasso. Troverai sicuramente il consiglio giusto per il tuo caso.
Se invece il materasso è sfoderabile, puoi rimuovere la fodera e lavarla in lavatrice o lavanderia (a seconda del tessuto);

4) Tratta il materasso con delicatezza: battipanni e salti (di grandi e piccini) possono rovinare irrimediabilmente l’interno di alcuni materassi. Meglio provvedere alla pulizia con spazzole aspiranti a bassa potenza e… cercare di divertirsi in altro modo;

5) Usa il coprimaterasso: sembra un consiglio banale, ma il coprimaterasso è un elemento essenziale che ti permetterà di proteggere il materasso da macchie e umidità. L’unica precauzione? Ricordarsi che il va cambiato e lavato assieme alle lenzuola;

6) Esponilo all’aperto: quando cambi le lenzuola esponi il tuo materasso scoperto all’aria aperta e non esposto direttamente alla luce del sole. Aerare i materassi è un ottimo modo per prendersi cura del tuo supporto e tenere lontani acari e polvere.

Infine ricordati che, per una questione igienica e strutturale (e anche se la tua manutenzione è impeccabile), il materasso va cambiato dopo 7-10 anni.

Nella stessa categoria

Altre News dal Magazine

Mag 07, 2019

American bedroom

Il progetto fotografico scruta la vita delle camere da letto degli americani Quale sia la stanza in cui ci troviamo...
Promozione Richmond
Ago 15, 2016

Promozione Richmond

Per scoprire ed accedere alla promozione*: vai su TROVA NEGOZI di Morfeus cerca il rivenditore più vicino a te con il...