Dormire sotto le feste? Si può

Sono numerose le variabili che alterano la qualità del riposo durante il periodo delle festività: la frenesia dei regali, la preoccupazione di cosa e quanto cucinare, inviti da gestire, valigie da preparare (per chi ha la fortuna di andare in vacanza).
Tutti elementi che si trasformano in pensieri notturni e che ci tengono più svegli del previsto.

Eppure, mantenere le abitudini del dormire bene consente di rimanere freschi e ricaricati e di godere appieno dei benefici delle vacanze e della compagnia dei propri cari. Ecco come sopravvivere al Natale continuando ad avere sonni tranquilli.

Cibo: quando è troppo è troppo
Le abbuffate natalizie influiscono sull’equilibrio generale del nostro organismo, con effetti sulla qualità del riposo notturno.
Cosa consigliamo: rinunciare al Panettone non è la soluzione; evitare di rimpinzarsi prima di andare a dormire la sera – e rientrare rapidamente a uno stile di vita regolare – invece sì. Quindi stop al cibo due ora prima di andare a dormire. Se proprio vi sentite affamati, bloccate lo stomaco con tisane, snack leggeri o l’intramontabile bicchiere di latte che fra l’altro contiene triptofano, un aminoacido che concilia il sonno.

Routine del sonno
Restate fedeli alle vostre abitudini. Ricordate i benefici del rituale della nanna per i bambini? Ecco, se vale per i più piccoli, può valere benissimo anche per voi.
Può sembrare difficile seguire questo consiglio durante le feste, ma il trucco sta proprio qui: non è affatto impossibile! Andate a letto e svegliatevi alla stessa ora tutti i giorni, anche nei fine settimana e durante le vacanze. Ed ecco che a fine giornata potrete abbandonarvi, costi quel che costi, a un sonno rilassante.

Alcol e caffeina, come e quando
Evitate, già da quattro ore prima di andare a dormire, bevande alcoliche e quelle che contengono caffeina come tè o cola: sono sostanze eccitanti che tengono svegli.
Per quanto riguarda l’alcol, quando l’organismo lo metabolizza (e questo accade in pieno ciclo del sonno, se si beve la sera), può disturbare il sonno e provocare risvegli notturni.

Questione di fuso orario
Vi siete regalati un viaggio in un Paese lontano? Il vostro corpo si troverà a fare i conti con il fuso orario. Per accelerare il processo di adattamento, scoprite i nostri consigli per combattere il jet lag.

Sport & co.
Lo sport è un grande alleato per ridurre lo stress. Fate attività fisica, senza esagerare con l’idea di smaltire subito gli eccessi calorici di pranzi e cene di Natale, e rinunciando a farla poco prima di andare a letto.
Con una buona routine di esercizio fisico regolare vi consigliamo anche di praticare tecniche di rilassamento prima di andare a dormire, come lo yoga e la meditazione.

E se sono i bambini a tenervi svegli? L’agitazione delle feste, si sa, coinvolge anche loro e durante le vacanze possono avere difficoltà a prendere sonno. Ecco come mettere a nanna i più piccoli aspettando Babbo Natale.

Con i nostri consigli vi auguriamo un Natale e un Nuovo Anno di tutto riposo!