Come scegliere la rete letto

Rete e materasso, un connubio perfetto. O meglio, dovrebbe essere un connubio perfetto. Spesso si tende, invece, a non dare importanza all’acquisto della rete perché è già presente nel letto. Affinché lavori correttamente, il materasso deve essere sostenuto da una buona base.

È bene prestare attenzione alle dimensioni. Per un funzionamento e una durata ottimali, la grandezza del materasso deve essere quella consigliata per la rete. Infatti, se la rete è più grande, il materasso non lavora in modo corretto; se, al contrario, la rete è più piccola rispetto al materasso, quest’ultimo si consuma rapidamente, soprattutto ai bordi. La base svolge la funzione di ammortizzatore. Avere un buon materasso senza un buon supporto è come aspettarsi grandi prestazioni da un’auto sportiva che monta sospensioni di scarsa qualità.

Come orientarti nella scelta della base del letto? Il punto di partenza è il materasso. Se hai un prodotto della collezione I MITI o, in generale, un materasso a molle insacchettate, orientati sul sistema CARAT, la base sommier con fusto in legno massiccio e la struttura a molle insacchettate.

Hai un materasso in aquacell, memory o lattice? Allora prendi in considerazione le reti. Sono disponibili con telaio in legno o in ferro. Ne puoi trovare diverse: semplici con doghe fisse, con doghe accoppiate, con sospensioni bilamellari e sospensioni che permettono di regolare la rigidezza. Ci sono anche reti in legno movimentate a mano o con sistemi motorizzati per garantirti il massimo comfort: sollevare la testa per assumere la posizione di lettura desiderata o per contrastare il reflusso gastrico; alzare i piedi per favorire la circolazione sanguigna.

Per svolgere al meglio il suo lavoro e durare nel tempo, il materasso deve contare su un partner affidabile. Non sottovalutare l’importanza della rete!
Rete e materasso giusti ti fanno dormire bene. Con un buon cuscino, riposerai ancora meglio!