#IOSCELGO

Stanza da letto umida: quale materasso scegliere?

Un’abitazione in zona mare, una città piovosa come Londra, ma anche un ambiente esposto a nord. Sono tanti i motivi che, soprattutto in inverno, possono rendere la stanza da letto più umida.
Una delle cose che puoi fare perché il tuo riposo #primadidomani sia più salutare è scegliere i prodotti giusti e seguire alcuni nostri consigli. Ecco quali.

Materiali e Materassi: ecco i migliori

Forse non sai che i migliori materassi sono già predisposti per scaricare l’umidità, soprattutto quella che produciamo naturalmente durante il riposo.
Per un migliore smaltimento dell’umidità, anche quella ambientale, occorre prestare particolare attenzione ai materiali. I più adatti sono quelli altamente traspiranti, come Memory e Aquacell, che permettono un controllo ottimale dell'umidità all'interno del prodotto e uno smaltimento massimo di quella in eccesso.
I prodotti con queste caratteristiche sono Innova, Anais e Fluxair. Per l’Aquacell, meglio considerare i prodotti più evoluti perché presentano speciali lavorazioni che sfruttano i pregi del materiale. Ad esempio superfici tridimensionali che creano una molteplicità di canali sotto il corpo e lavorazioni di foratura passanti su tutta la superficie per favorire lo scarico dell'umidità anche verso il fondo del prodotto.
Anche i materassi a molle favoriscono una maggiore circolazione dell’aria e il conseguente smaltimento dell’umidità. Esempi di prodotti a molle insacchettate sfoderabili sono i nostri modelli Status, Avant e Activa.

La cover, un aiuto in più

Nei prodotti dove puoi scegliere la cover (Avant, Activa e Innova), quelle più consigliate sono Silversave e D-Tech perché utilizzano imbottiture particolari, tessuti tecnici e, soprattutto, materiale tridimensionale.
SiverActive Fill, ad esempio, è una speciale fibra arricchita di Lyocell, che ha il pregio di assorbire l’umidità e smaltirla molto velocemente.

Quale rete? Quale letto?

Se la tua stanza da letto è particolarmente umida, ti sconsigliamo l’utilizzo di interposti tra materasso e rete, come il famoso “salvamaterasso”.
Meglio acquistare reti con doghe lisce, strette e fitte, come le nostre Ecos ed Energo. Sono da evitare i letti dotati di vano contenitore, perché questo accessorio limita la circolazione dell’aria impedendo un corretto smaltimento dell’umidità.
Tra gli elementi consigliati ci sono invece i coprimaterassi, come il nostro Sonnosano. Realizzato in tessuto tridimensionale, garantisce una migliore circolazione dell’aria e favorisce lo smaltimento dell’umidità.

Alcune precauzioni per un ambiente più sano

A prescindere dai prodotti che puoi scegliere, è importante anche avere bene in mente alcune regole che possono migliorare il tuo ambiente. Ecco quali:

  1. rotazione del materasso: per evitare che il prodotto mantenga per troppo tempo il contatto con le doghe della rete nella stessa posizione, ricordati di ruotare spesso il materasso (ogni 15 giorni testa/piedi e sopra/sotto);
  2. arieggia la camera: cerca di areare il più possibile la stanza, lasciando il materasso scoperto e non alla luce diretta del sole;
  3. cambia il cuscino: in una stanza più umida, il cuscino potrebbe avere un degrado più veloce. Per questo è bene cambiarlo ogni due anni. La regola, in ogni caso, andrebbe applicata sempre.

Like   -   Comment
Scopri altri articoli #PRIMADIDOMANI #STORIES #TIPS #UNBUONSONNO #IOSCELGO