C’era una volta il materasso

Gen 30, 2017 | Prima di Domani

Da quanto tempo esiste il materasso? Se sei un’amante della sintesi, ti basterà sapere che esiste da sempre, anche se ovviamente non come lo conosciamo oggi.
Ripercorriamo brevemente la storia del materasso e scopriamo insieme i principali step che hanno caratterizzato la sua evoluzione.

In principio era il dormire

Il nostro viaggio nel tempo inizia nel Neolitico. Fu proprio in quest’epoca che l’uomo primitivo iniziò a percepire l’esigenza di rendere più confortevole il proprio giaciglio.
Nel Neolitico, e durante le lunghe ere successive, si ricorse alla consuetudine di ammucchiare cataste di foglie secche e pagliericcio a mo’ di nido, per proteggersi dal freddo e dall’umidità della nuda terra. E non solo: per rendere più accogliente il proprio giaciglio, l’uomo primitivo copriva i residui vegetali secchi con pelle di animale.

D.C. = Dormire Comodi

Risale al 79 d.C. il primo reperto che documenta l’evoluzione del materasso.
Ritrovato a Pompei, dove è tuttora esposto, consiste in una sorta di giaciglio trasportabile in lana e fibre vegetali. Si tratta di un cambiamento notevole se pensiamo che qualche secolo prima gli egiziani erano soliti dormire su archi di rami di palma ammucchiati negli angoli delle loro dimore.
Durante i secoli successivi il mondo si trasforma, crollano gli imperi, ne nascono di nuovi e il materasso non accenna ad arrestare la sua costante metamorfosi.
Nei primi secoli del secondo millennio, infatti, il materasso era costituito da un involucro in tessuto imbottito di baccelli di pisello, di paglia, di piume o di lana e talvolta rivestito di broccato, di velluto o di seta.

1700: la rivoluzione del riposo

Sulle note della Marsigliese, pochi anni prima della presa della Bastiglia, in Francia si stava svolgendo una piccola grande rivoluzione: nel 1748 venne inventato un particolare tipo di materasso, il “Lit de vent“. Involucro in cuoio impermeabile all’aria, poteva essere gonfiato mediante un soffietto, per diventare un letto elastico e facilmente trasportabile.
Circa un secolo dopo in Inghilterra viene brevettato il primo materasso con molle in acciaio che segnerà l’inizio di straordinari sviluppi, accelerati dal diffondersi di nuove tecnologie industriali e da ricerche approfondite.
I primi studi sul sonno tenuti da team di scienziati e ingegneri sono riconducibili alla fine del 1800.

Da allora il materasso ha cominciato a essere considerato con un occhio diverso, fino a raggiungere l’aspetto e la reputazione di cui gode oggi: il protagonista del nostro riposo quotidiano.

Nella stessa categoria

Altre News dal Magazine

Mar 10, 2020

Dormire con un animale

Il calore e l’affetto che solo un animale domestico può regalare non ha paragoni. Le coccole dei nostri amici...
Gen 17, 2019

Plumcake

Il plumcake è un dolce di origine inglese cotto nei tipici stampi a cassetta, il cui nome, letteralmente "torta alle...