Animali notturni
 di Tom Ford

Pronti per spezzare la monotonia delle fresche serate che stanno per arrivare? Un thriller coniugale, fitto di misteri e apparenze, da vedere tutto d’un fiato nel relax nella vostra camera. Preparate una tisana e bevetela fresca, e buona visione!

Tom Ford, stilista, sceneggiatore ed infine regista con un atteggiamento culturalmente visivo dà conferma delle sue grandi capacità in tutti gli ambiti che tratta.
Lo sguardo meticoloso del regista, il suo adattamento dei personaggi alla storia, la cura attentissima alla messa in scena è ormai un tocco personale, una firma nel panorama cinematografico mondiale.
L’orrore scorre attraverso l’orizzonte piatto del Texas: un racconto raffinato e con un forte senso estetico a dare forme ad un percorso narrativo difficile. La solitudine esistenziale dei suoi personaggi lascia senza parole lo spettatore.
Amy Adams è Susan, una donna malinconica e di successo: ha il volto di un animale notturno, come la chiamava il suo ex marito Edward (Jake Gyllenhaal).
Linee chiare ed eleganti di una candida Amy Adams e un Jake Gyllenhaal, allucinato e lucido in un ruolo al confine del reale.
Straordinariamente intelligente. Una storia esplosiva di amore, violenza, vendetta in cui si consuma una storia di profonda solitudine.