Guanciali

I guanciali memory, aquacellpiuma e fibra di Morfeus ti aiutano a riposare meglio. I parametri che definiscono le caratteristiche del guanciale sono in diretta relazione con la posizione che la persona assume durante il sonno, con la struttura fisica e con disturbi come il russare o la rachide cervicale. Il cuscino giusto potrebbe rappresentare la risposta ai tuoi problemi: investi nel tuo riposo, scegli il cuscino perfetto per te.

Guanciali Ecomemory

Il memory permette di accogliere il capo evitando compressioni ed adattandosi alla persona.

Guanciali Aquacell

L’Aquacell ultrasoft è soffice e fresco in ogni stagione, sostiene il capo e favorisce la circolazione dell’aria.

Guanciali Lattice

Il Lattice è super elastico e sostiene in modo deciso il capo. La foratura favorisce la traspirazione e la ventilazione.

IL GUANCIALE GIUSTO
Per la struttura fisica e per la posizione assunta durante il sonno, ogni persona deve utilizzare il guanciale dell’altezza e della consistenza ideale. Per questa ragione, per alcuni modelli di guanciali proponiamo tre altezze (alto, medio, basso) e diversi materiali che hanno consistenze e portanze diverse a seconda del materiale interno, perché ognuno possa scegliere il guanciale giusto per le proprie esigenze.

Guanciali Memory ed Aquacell

Cuscini con forma a saponetta disponibili in diverse altezze: h. 10 cm – h. 13 cm – h. 15 cm.

Cuscino con profilo Multipoint 3D disponibile in Ecomemory (Talos) ed in Aquacell (Karma), anallergico ed antiacaro.

Tessuto di rivestimento Stretch fisso.

Guanciali Memory ed Aquacell cervicali

Cuscini con forma cervicale disponibili in diverse altezze: h. 9.5/11 cm – h. 11/13 cm.

Cuscino con profilo cervicale a doppia onda con mini rilievi massaggianti, disponibile in Ecomemory (Tempus) ed in Aquacell (Kronos), anallergico ed antiacaro.

Tessuto di rivestimento Stretch fisso.

Guanciale Lattice

Cuscini con forma a saponetta con fori in lattice h. 10 cm

Batuffolo: cuscino in lattice forato con contatto soffice e fresco in ogni stagione. Il lattice è naturalmente morbido ed elastico quindi molto adatto per realizzare guanciali.

Tessuto di rivestimento Stretch fisso.

Guanciali in piuma e fibra

Soffio: Piuma di 1^ qualità, anallergico e antiacaro, sostiene la nuca in modo corretto e con contatto delicato, fresco in ogni stagione. Rivestimento in tessuto speciale per piuma, fix.

Nuvola: guanciale in fibra anallergica e antiacaro, di buona consistenza e di media altezza, adatto a tutti. L’imbottitura in fibra anallergica a struttura cava a tre vie permette la massima circolazione d’aria, senza infeltrire e rimanendo morbida e confortevole nel tempo. Tessuto 100% cotone, sfoderabile.

QUANDO DEVO CAMBIARE IL GUANCIALE?
Il guanciale è determinante per le condizioni di comfort del sonno e si consiglia di cambiarlo ogni tre anni circa. Sul finire del suo ciclo di vita, infatti, il guanciale presenta un consistente scadimento delle sue prestazioni fisico-meccaniche, usura e perdita di consistenza dei materiali, variazioni di spessore, contaminazioni da residui organici che compromettono le sue caratteristiche anallergiche.

GUANCIALI STUDIATI PER LE DIVERSE POSIZIONI DI RIPOSO

POSIZIONE LATERALE (SUL FIANCO)
È la posizione consigliata. Di norma, il guanciale viene consigliato seguendo una semplice regola, deve mantenere in asse la colonna vertebrale e deve avere una consistenza piacevole a contatto con il viso.

POSIZIONE SUPINA (A PANCIA IN SU)
Di solito si consigliano guanciali di buona consistenza ed altezza variabile in base alle esigenze personali. In caso di patologia del rachide cervicale, vanno consigliati guanciali specifici e nelle altezze adeguate alla struttura fisica. Per persone che soffrono di reflusso gastroesofageo, oltre a guanciali con strutture più consistenti, si consiglia l’uso di rete con regolazione dell’inclinazione della testata.

POSIZIONE PRONA (A PANCIA IN GIÙ)
Posizione problematica per la colonna vertebrale che non scarica in modo corretto e per il collo che è costretto ad una torsione innaturale, ma, se questa è la posizione che si assume durante il sonno, è preferibile utilizzare un guanciale morbido e non molto alto per ridurre le tensioni sul collo.